Finanziamenti Auto Poste Italiane, le 3 possibili soluzioni

I finanziamenti auto di Poste Italiane sono una delle possibilità che si hanno per acquistare un’auto nuova o usata pagandola a rate.

Diciamo che i prestiti Bancoposta non sono pensati specificatamente per l’acquisto di un’auto né di una moto, ma si possono adattare in maniera egregia.

Andiamo alla scoperta delle 3 soluzioni di finanziamenti postali con cui poter acquistare una vettura.

Finanziamenti Auto Poste Italiane

Prestito BancoPosta “classico”

E’ il finanziamento classico di Poste Italiane, richiedibile anche da chi non è correntista postale.

  • importo minimo 3.000 €
  • importo massimo 30.000 €
  • durata di rimborso da 24 a 84 mesi

La richiesta può essere fatta presso qualunque ufficio postale (anche il sabato mattina): bisognerà compilare i moduli di richiesta del finanziamento e attendere la decisione di Poste Italiane (pochi giorni).

Quando il prestito sarà stato accordato, si riceverà l’accredito sul proprio conto corrente e si potrà dunque andare a comprare la vettura (sia nuova che usata, sia da concessionario che da privato).

Offerta 2019: dal 8 al 20 aprile ci sono delle condizioni promozionali per i titolari del conto corrente BancoPosta, oppure di un Libretto di Risparmio Postale Nominativo Ordinario, oppure di un Libretto di Risparmio Postale Smart.

Prestito BancoPosta Flessibile

Si tratta della versione flessibile del prestito Bancoposta.

Le condizioni di base rimangono all’incirca le stesse:

  • importo minimo 3.000 €
  • importo massimo 30.000 €
  • durata di rimborso da 36 a 108 mesi (più lungo rispetto al finanziamento Bancoposta “classico”)

Il vero vantaggio sta nella possibilità di cambiare l’importo della rata (entro certi limiti) e di saltare una o più rate del finanziamento, rimandandolo alla fine.

La modifica dell’importo della rata ha come conseguenza l’aumento o la diminuzione della durata di rimborso.

In nessun caso si potrà superare la durata di rimborso massima, che è di 108 mesi.

Prestito BancoPosta Online

E’ la versione online del prestito Bancoposta “classico”.

  • importo minimo 3.000 €
  • importo massimo 30.000 €
  • durata di rimborso da 24 a 84 rate mensili

La vera differenza è che la richiesta si può fare 100% online, direttamente dall’internet banking che Poste Italiane mette a disposizione dei suoi clienti.

Questo prestito è riservato ai correntisti Bancoposta con servizio di Internet Banking.

Sempre dall’area riservata sarà possibile controllare lo stato di avanzamento della richiesta, modificare la rata e decidere di spostarne una alla fine del finanziamento.

In caso di modifica dell’importo della rata, si cambierà anche la durata del prestito: in nessun caso sarà possibile arrivare ad oltre 108 mesi di rimborso complessivi.

Documenti necessari

I documenti necessari sono gli stessi per tutte le 3 soluzioni di prestito:

  • minimo di 18 anni e fino a 75 anni di età non compiuti
  • presentare un documento di identità (passaporto o carta di identità)
  • tessera sanitaria
  • documento di reddito (busta paga per i dipendenti, cedolino della pensione o dichiarazione dei redditi per gli autonomi)
  • residenza in Italia
  • per i cittadini stranieri che ne hanno bisogno, regolare permesso di soggiorno

Le Poste si riservano la facoltà di chiedere ulteriori documenti che dovessero essere necessari di volta in volta.

Finanziamento Auto Poste Italiane: conviene?

Uno dei vantaggi del finanziamento auto di Poste Italiane è quello di poter richiedere un prestito “non finalizzato” con cui acquistare qualunque tipo di auto si desideri.

Diciamo che se si vuole comprare una vettura direttamente da un concessionario, si può valutare se chiedere un prestito come questi (dunque “non finalizzato”) oppure se affidarsi direttamente alla finanziaria di quel dato brand di vettura (FinRenault, Volkswagen Bank, ecc).

Se, al contrario, si vuole comprare un’auto usata, magari da un privato, un finanziamento “non finalizzato” è la soluzione necessaria.

Ovviamente, consigliamo sempre di chiedere tutti i preventivi del caso, così da avere la certezza che il finanziamento che si andrà a richiedere sarà effettivamente il migliore per le proprie caratteristiche e necessità.

In tal senso, i comparatori di prestiti possono essere di grande aiuto.

Potrebbe piacerti anche